Che cosa sono e a che cosa servono

Si tratta di organi collegiali che si formano per ciascuna classe nella Scuola secondaria. Essi programmano l’attività formativa in funzione dei bisogni di quella specifica classe, scegliendo e adattando alla realtà degli alunni che la compongono le finalità, gli obiettivi, le metodologie, le iniziative indicate a livello più generale dal Collegio dei docenti e dai Dipartimenti di materia.

I Consigli di classe promuovono al proprio interno il dialogo aperto e costruttivo fra le componenti, condizione indispensabile per poter costituire un gruppo di lavoro armonico e coerente nelle procedure e nelle decisioni, e collaborano con le Commissioni e gli altri organismi scolastici per gli interventi mirati a integrare e potenziare l’offerta formativa.

 

Convocazione e componenti 

Il Consiglio di classe è convocato su iniziativa del Dirigente scolastico oppure su richiesta scritta dei suoi componenti, secondo le procedure stabilite dal Regolamento di Istituto. E’ presieduto dal Dirigente scolastico o, in sua assenza, dal docente coordinatore di classe con apposita delega, e si riunisce in orario extrascolastico. Le funzioni di segretario del consiglio sono attribuite dal dirigente Scolastico a uno dei docenti membro del consiglio stesso.

Nella Scuola secondaria di secondo grado, ciascun Consiglio di classe è composto dai docenti della classe e da massimo quattro rappresentanti eletti dai genitori, che vengono eletti all'inizio di ciascun anno scolastico in occasione di una Assemblea di classe.

Modalità di svolgimento

I Consigli di classe si dividono in “chiusi” e “aperti”. I primi vedono la partecipazione dei soli docenti per la definizione della programmazione didattico-educativa di classe, per gli scrutini quadrimestrali o per delibere in merito a sanzioni disciplinari. Ai secondi partecipano anche i rappresentanti dei genitori per deliberare le attività extrascolastiche e discutere dell’andamento didattico e disciplinare della classe. Talvolta possono essere invitati anche altre persone, ad esempio gli psicologi o gli educatori comunali che collaborano all’interno dell’Istituto. 

Nella nostra Scuola si svolge una sessione di Consigli di classe all’incirca una volta al mese; due o tre sono inizialmente in forma chiusa, e nell’ultima mezz’ora si aprono ai rappresentanti dei genitori. 

Maggiori dettagli sul funzionamento dei Consigli di classe si trovano nei Regolamenti d'Istituto, alle pagine 23 e 24.

Competenze

Le competenze del Consiglio di classe sono le seguenti:

  1. definisce la programmazione didattico-educativa annuale per la classe (ivi comprese le attività extracurricolari) e ne valuta periodicamente l’andamento;
  2. procede alla valutazione del profitto e della condotta degli studenti (scrutini);
  3. formula proposte al Collegio dei docenti in merito all’azione educativa e didattica e ad iniziative di sperimentazione che interessano la classe;
  4. delibera in merito alle iniziative di integrazione e recupero e ne cura l’attuazione;
  5. agevola ed estende i rapporti di informazione e collaborazione reciproca fra docenti, genitori e studenti;
  6. formula proposte al Collegio dei docenti per l’adozione dei libri di testo;
  7. delibera in materia di sanzioni disciplinari secondo le modalità stabilite dalla normativa vigente e dal Regolamento di Istituto.

Calendario di massima dei Consigli di classe
anno scolastico 2014-2015:

Attenzione: il calendario dei Consigli di classe, così come presentato ai docenti ad inizio anno, deve subire delle modifiche (per cause organizzative non prevedibili). Sarà pubblicato non appena possibile; nel frattempo, si ricorda di verificare sempre nella sezione Calendario/ Impegni dei docenti che date, orari e modalità siano confermate.