Archivio

Autunno: colori, primi freddi, sapori e suoni capaci di riscaldare.

Così i nostri alunni hanno goduto del profumo di caldarroste e della simpatica compagnia degli alpini.

 

Festa di Natale 2012 dei bambini delle classi prime

In occasione delle feste natalizie, gli alunni delle classi prime  hanno  condiviso un felice momento con insegnanti ed educatori. Fra canti e  poesie l'atmosfera si è resa subito gioiosa, come vuole la tradizione hanno gustato panettone e pandoro, gentilmente offerto dai genitori che, ben rappresentati, hanno dato un valido aiuto per realizzare questro primo momento di  condivisione collettiva nella scuola primaria.
L'entusiasmo espresso dai bambini sia per tutti noi motivo di gioia e stimolo per continuare ad investire sul loro futuro. 

AUGURI PER I VOSTRI SOGNI
AUGURI PER I NOSTRI RAGAZZI
AUGURI PER IL NOSTRO PAESE

                                                                                                                                        

LABORATORIO DI TEATRO: GIOCHI D’OMBRA

Anche quest’anno, nel corso del primo quadrimestre, si sono svolti gli incontri di animazione teatrale previsti  nell’ampliamento dell’offerta formativa per le classi prime e seconde della scuola primaria. Le attività sono state magistralmente condotte da Sara Ghioldi, seria professionista del settore e nel contempo figura carismatica per i nostri alunni.

La classe 1° B ha partecipato con gran entusiasmo, come potete cogliere dalle loro semplici testimonianze. Per noi docenti, in qualità di osservatori esterni, il lavoro condotto dalla specialista è servito ad integrare alcuni obiettivi trasversali riguardanti la relazione, la conoscenza di sé, le regole, l’uso dello spazio fisico e la conseguente capacità di rappresentazione mentale. Più semplicemente i nostri alunni sono stati impegnati nella scoperta  del proprio corpo, delle sue possibilità espressive.  Attraverso una serie di giochi, di attività di movimento e grazie all’ uso di luci, suoni, colori ed ombre… i bambini sono stati gradualmente condotti ad acquisire il senso della regola come garanzia del piacere del gioco, hanno sperimentato il lavoro di gruppo, hanno vissuto il movimento  come mezzo di ricerca e conquista dello spazio, hanno, con voce ed uso di materiali vari,  comunicato e percepito emozioni. In sintesi:un attimo di scuola dove tutto il corpo è il vero protagonista degli apprendimenti.

 Grazie a Sara, grazie all’Assessorato alla Pubblica Istruzione, che sempre si mostra attento ai bisogni dei nostri ragazzi e contribuisce concretamente alla loro formazione. 

           Emanuela Turconi docente di classe 1°B e Funzione strumentale area POF

 

 LA PAROLA AGLI ALUNNI  DI 1° B

 Ingrid “…è stato molto bello, abbiamo fatto tante cose insieme, mi sono sentita forte quando i miei amici volevano catturare la mia ombra…”

 Rubens “…abbiamo giocato con le ombre, ridevo come un matto e mi piaceva correre in salone..”

Ana e Mara“…vedere le ombre che diventavano grandi faceva paura ma Sara mi teneva vicino..”

 Tomas “…il gioco del gatto mi faceva ridere, mi è piaciuto catturare l’ombra di Ingrid con tutti gli oggetti strani…”

 Michael M e Dennis. “…a me piaceva il gioco della nave, quando Sara diceva i paesi e noi con il corpo dovevamo camminare duri, molli, leggeri o mostri…era bello provare tanti modi…”

 Riccardo “…scoprire le ombre grandi e piccole degli oggetti segreti è stato difficile ma io sono riuscito…”

 Giancarlo “… questo lavoro mi è servito al sentire il mio corpo, ero eccitato e molto felice.. “

 Luca e Alessio “… ho corso, avevo voglia di gridare e ridere…”

 Giorgia R. “…alla fine è stato bellissimo vedere le ombre diventare grandi e noi correre per prendere quei mostri…”

 Gaia ed Emily “…vorrei rifare tutto, Sara è buona e ci ha fatto giocare tanto…”

 Giorgia T. e Camilla “…mi piaceva fare tanti gesti con il mio corpo e imitare gli animali…”

 Islam “… disegnare le ombre era un po’ difficile…”

 Rebecca “…per me un gioco divertente è stato la doccia, tutti dovevamo ascoltare Sara e poi fare dei gesti usando tutto il corpo e la voce…”

 Diego “…il telo delle ombre non me lo immaginavo proprio, è stato troppo bello.far diventare grande la mia ombra…”

 Lorenzo e Michael A“… catturare l’ombra era molto divertente, mi sono sempre sentito allegro..”

 Silvia “…ho provato a catturare l’ombra di Ingrid con tutti gli oggetti, ho fatto il fuoco con i colori..”

 Alessandro e Nicole “…ero felice con il corpo leggero…”

 Matteo “…all’inizio facevo un po’ fatica poi mi sono concentrato tantissimo..”

               INSEGNANTI DI CLASSE  EMANUELA TURCONI SIMONA FRONTINI 

 

IL BAMBINO E I SUOI DOPPI

Durante il laboratorio "Il bambino e i suoi doppi" è stato interessante affrontare con gli alunni di 1^A il tema dell'ombra come doppio del bambino, "un uguale", un altro da sé che possa aiutarlo a ritrovare un'immagine positiva della propria persona, in un delicato momento in cui gradatamente il bambino passa dagli "anni magici” identificandosi con gli eroi e aumentando così la propria autostima, fino alla costruzione dell'identità del Sé. Di fronte all’ombra di Sara, proiettata sul muro, i bambini hanno manifestato dapprima stupore, incredulità, dubbio, ma anche divertimento perché essa si muoveva, aveva una voce ed era simpatica. A turno ciascuno ha "incontrato" la propria ombra di fronte ai compagni, superando timidezza, paura, sospetto. Ognuno con la propria creatività ha saputo trasformarla da piccola e immobile a grande come un gigante e giocosa come un saltimbanco. In questo momento speciale, tutti con estrema scioltezza, si sono trasformati in piccoli "attori di teatro". Particolare interesse hanno suscitato le diverse attività pratiche come quelle pittoriche per dipingersi a grandezza reale o quelle che li vedeva impegnati a creare animali o personaggi fantastici, scegliendo e accostando piccole ombre nere di cartone. In questo momento hanno saputo raccontare ed esprimere ai compagni le loro emozioni, rispettando il proprio turno, aiutati dal morbido cuscino dato da Sara che “autorizzava” a parlare. Le attività svolte in questo laboratorio sono state preziosissime per il passaggio dei bambini alla scuola, riprendendo tutte quelle esperienze che coinvolgono la corporeità, tipiche della scuola dell’infanzia, proiettate in un nuovo contesto scolastico più strutturato e adatto ad affrontare un graduale e sereno cambiamento.

Sonia Tognoni

 

PENSIERI DEI BAMBINI DI 1^A

 

Nicola, Inas, Giulia C,Serena, Simone… "era bello quando Sara ci ha fatto fare il gioco delle ombre".

Francesco… "era divertente, se mi avvicinavo l’ombra diventava piccolissima, se mi allontanavo era grandissima!"

 

Mattia… "mi è piaciuto disegnare la mia ombra con il pennarello; era grande e aveva le braccia in alto. Potevo anche parlare con lei. Prima volevo catturarla e schiacciarla!"

Emanuele … "per colorarla abbiamo usato i pennelli e le tempere di tanti colori".

Marco… "é stato bello dipingere sui tavoli grandi come dei veri pittori!"

Valentina… "è difficile usare i pennelli ma io coloro piano, così non esco dalle righe".

Kevin… "mi è piaciuto tantissimo colorare con le tempere. Sara mi ha detto che sono stato bravo!"

Samantha… "che bello giocare con le ombre! La mia è l’assistente preferita ed è brava a dipingere."

Matteo… "quando nel salone c’era un telo legato ad un filo, io sono andato dietro, facevo l’ombra e mi muovevo; così i miei compagni mi vedevano!"

Luca, Emma, Doaae, Mara… "il gioco più divertente è stato quello delle bolle giganti."

Lorenzo, Walid… "quando mi muovevo con le braccia in alto stavo molto attento a non toccare i compagni per non scoppiare!"

Fabio… "a me piaceva molto stare sulla nave dei pirati e ascoltare la musica. Quando si fermava, c’era il saluto sull’attenti del capitano…"

Giulia Mi…"camminavo piano sul ponte della nave e stavo attenta a non farla affondare!"

Olivia, Giulia Mu… "poi la nave arrivava nei paesi dove si fanno cose strane, come camminare all’indietro, strisciare per terra o saltellare su un piede."

Cecilia… "Era divertente muoversi incollati per terra o con la sabbia che scottava i piedi. Mi piacerebbe giocare ancora a questa strana bandiera con i miei compagni!"

INSEGNANTI DI CLASSE 1A SONIA TOGNONI MINA ROMANO

 

 

 

 

PENSIERI DEI BAMBINI DI SECONDA

 CLASSE  2A


ALESSANDRO: “Mi è piaciuto molto il laboratorio di teatro, soprattutto quando abbiamo costruito il burattino e lo abbiamo colorato.”
PIETRO: “Mi è piaciuto tanto lavorare in gruppo. E’ Stato divertente lavorare tutti insieme.”
NICOLA: “Mi sono divertito. Il momento che mi è piaciuto di più è stato quando abbiamo costruito con la cartapesta la testa.”
ACHRAF: “Mi è piaciuto tutto quello che abbiamo fatto durante il laboratorio, ma il momento che ho preferito è quando abbiamo scelto i vestiti per il burattino.”
GIADA: “A me è piaciuto quando abbiamo scelto il vestito del burattino e lo abbiamo abbellito con bottoni e nastri colorati.”
FIONA:”Il laboratorio di teatro mi è piaciuto tanto. Mi sono divertita quando abbiamo costruito la testa al burattino.”
ASTRID: “Mi è piaciuto molto il laboratorio. E’ stato divertente giocare tutti insieme al  gioco della “Doccia”.”
ELISA: “A me è piaciuto giocare con il burattino insieme ai miei compagni. Il gioco consisteva nel far parlare i burattini al posto nostro.”
LUCA: “Il laboratorio mi è piaciuto tantissimo soprattutto quando abbiamo dato espressione al burattino, quando cioè abbiamo scelto il sentimento che doveva raffigurare. E’stato molto molto divertente anche costruirlo.”
GIORGIA: “Il laboratorio mi è piaciuto moltissimo. Il momento che mi è piaciuto di più è stato quando abbiamo creato i capelli per il burattino e lo abbiamo vestito.”
FEDERICO: “Mi è piaciuto il laboratorio soprattutto quando abbiamo creato la testa del burattino con la cartapesta e quando abbiamo creato i suoi capelli.”
LORENZO: “Mi è piaciuto costruire  il burattino. La mia attività preferita è stata quando abbiamo creato la sua faccia.”
CHIARA: “E’ stato molto divertente giocare a “Issa-Essa ,cioè quel gioco che abbiamo fatto per salutarci. E’ stato davvero divertente costruire il burattino. L’insegnante Sara è stata bravissima.”
VALENTINA: “Il laboratorio mi è piaciuto. E’ stato molto divertente giocare a “Issa-Essa”, il gioco che abbiamo fatto per salutarci, e  costruire il burattino. E’ stto bello giocare a far fare al burattino le mie azioni. L’insegnante di teatro è stata molto brava.”
DANIELE: “Il laboratorio mi è piaciuto molto soprattutto tutti i momenti di costruzione del laboratorio.”
AURORA: “A me è piaciuto quando guidavo il burattino all’interno dell’aula e quando gli preparavo i capelli. La maestra di teatro è stata molto brava.”
AIDA: “A me è piaciuto quando abbiamo fatto il gioco della “doccia” e quando abbiamo abbellito il vestito del burattino. Penso che la maestra Sara sia molto brava.”
DEBORA: “Mi è piaciuto quando giocavo a farmi guidare dal burattino e quando ho scelto che emozione doveva rappresentare. Mi sono divertita a fargli i capelli.”

 

CLASSE 2B

 

La classe 2^B sulla nave dei "sentimenti"con il "CAPITANO" Sara ha viaggiato alla scoperta delle emozioni. ogni emozione un mondo diverso.(Jannette,Ylinia,Naomi)

con la nonna Crostatina abbiamo scoperto il magico mondo di burattini. Ci siamo divertiti a costruire tanti amici.(Luca,Daniel;MaryJane)

Quest'anno con Sara ci è piaciuto visitare i Paesi pieni di emozioni.Stare insieme sulla nave dei sentimenti e costruire i burattini. I nostri burattini avevano la cresta e si chiamavono tutti e tre Luigi, ma venivano da Paesi diversi: rabbia, timidezza e gioia.(Gabriele,Riccardo,Mattia)

Quest'anno con Sara abbiamo costruito il burattino. A noi è piaciuto molta perchè è stato  impegnativo completarlo, abbiamo dovuto fare tanti strati di colla e carta per dargli un'espressione. I nostri burattini sono molto belli.(Elisa,Lorenzo,Laura)

A noi è piaciuto imparare ad usare la cartapesta per creare tanti personaggi ognuno con una faccia e un'espressione diversa.(Matilde,Debora,Filippo)

A noi è piaciuto imparare a costruire i burattini, soprattutto quando li abbiamo vestiti.Ogni burattino è venuto dal suo mondo alcuni dalla paura,altri dalla felicità,altri dalla ancora dalla rabbia e da tanti
altri sentimenti.(Wadii,Giorgia,Giuseppe).

 

CLASSE 2 C


Cara Sara, ci è piaciuto tanto giocare insieme a te e anche fare i capelli del burattino e truccargli la faccia.  Riccardo, Alice B., Matteo.
Di questo laboratorio molto bello ci è piaciuto progettare e disegnare il burattino e poi costruirlo. Kawtare, Alice D., Letizia L., Simone, Luca, Letizia P.
Ci è piaciuto molto fare teatro, la costruzione del burattino è stata la cosa più bella, ma anche il gioco della nave che affondava.  Chiara, Sara, Alice G., Martina C., Sofia,Benedetta, Xheni, Martina S.
Ci è piaciuto molto costruire la testa del nostro burattino: occhi, naso, bocca… e anche mettergli il vestito! È proprio bellissimo il nostro burattino! Angelica, Iman, Aurora.
È stato bello disegnare, giocare insieme e costruire i burattini. Nicole, Crystal, Asia.
Durante il laboratorio abbiamo dipinto, usato la cartapesta, scelto la stoffa per il vestito del burattino e fatto il suo  viso con tutti i particolari. Pepe, Andrea, Jacopo.

 

CLASSE 2D


...e anche quest'anno è arrivata la nostra "mitica " Sara con le sue mille proposte e noi...pronti a seguirla sul galeone alla scoperta del fantastico mondo dei burattini.

L'esperienza del teatro è stata molto bella .Abbiamo imparato a fare la cartapesta, a colorarla e con questa creare dei fantastici burattini.(Valentina Matteo Ginevra Tommaso Lib).

Per noi quella del teatro è stata una bellissima avventura.Per la prima volta abbiamo imparato a costruire i burattini e a farli parlare.Ci siamo divertiti tantissimo !!!(Gabriele Beatrice Christian Gloria)

A noi è piaciuto molto fare il burattino perchè abbiamo impastato e modellato la carta dei giornali, creato i vestiti con pezzi di stoffa e vecchi bottoni. (Jolanda Giada Luca Giulia)

Il laboratorio è piaciuto molto a tutti noi.Dopo aver costruito i burattini, ognuno il suo, li abbiamo potuti portare a casa e goicare.(Simone Vanessa Tommaso Sp. Silvia)

E' stato bello poter costruire e goicare con un giocattolo fatto con le nostre mani .(Amira Nori Sara Elisa)

Sara,dopo averci fatto costruire il nostro burattino ci ha fatto creare un teatrino per farli parlare. E' stato molto divertente!!!(Veronica Asma Nohaila Mirko).

 

 

 

GARA DI ORIENTEERING 

Il 03/03/2013 anche la scuola primaria ha partecipato alla gara di orienteering organizzata dal comune.

Oltre 50 alunni delle classi terze, quarte e quinte del plesso si sono “cimentati” con entusiasmo verso questa nuova esperienza.

Gli alunni hanno   vissuto con partecipazione questa iniziativa in cui il gioco è servito a sviluppare il loro senso di orientamento ,concretizzando gli apprendimenti scolastici di educazione ambientale, di scienze e geografia oltre ad aver  conosciuto lo sport specifico.

Siamo pronti ad accogliere nuove proposte.

SETTIMANA DELLA LETTURA: DAL 13 AL 17 MAGGIO 2013

 I ragazzi delle classi terze e quarte si sono impegnati a leggere con espressività e piacevolezza tanti racconti, fiabe e favole ai loro amici più piccoli di prima e seconda, che li aspettavano, non solo con orecchie ed occhi aperti, ma anche con bocche spalancate, come succede sempre ai bambini quando, ascoltando con interesse, rimangono affascinati da ciò che si legge loro, proprio come "catturati" all'ascolto! Buona lettura a tutti!